Qual è la differenza tra THC e CBD?

Qual è la differenza tra THC e CBD? Molte persone si trovano oggi a chiedersi quale sia la differenza fondamentale tra queste due componenti. Queste due sigle, apparentemente simili, nascondono però un mondo di contrasti, applicazioni e effetti che è fondamentale comprendere per fare scelte consapevoli riguardo all’uso di prodotti a base di cannabis.

Il cannabidiolo (CBD) e il delta-9-tetraidrocannabinolo (THC) sono due dei numerosi cannabinoidi presenti nella pianta di cannabis. Nell’organismo, interagiscono con i recettori dei cannabinoidi per aiutare a trattare o limitare gli effetti di varie condizioni. In alcune circostanze, il THC può anche avere un effetto psicoattivo.

I cannabinoidi si riferiscono alle sostanze presenti nella pianta di cannabis, o Cannabis sativa. Oltre al CBD e al THC, i ricercatori hanno identificato più di 100 altri cannabinoidi in grado di influenzare il corpo umano. I potenziali usi di questi cannabinoidi possono includere il trattamento dei seguenti aspetti:

  • Dolore
  • Nausea
  • Cancro
  • Perdita di appetito e disturbi alimentari
  • Epilessia
  • Lesioni del midollo spinale
  • Glaucoma
  • Sclerosi multipla
  • Sindrome di Tourette
  • Ansia
  • Disturbo post-traumatico da stress (PTSD)
  • Sindrome dell’intestino irritabile (IBS)
  • Problemi di sonno

Sebbene il CBD e il THC interagiscano con il sistema endocannabinoide, esistono alcune importanti differenze. In particolare, a differenza del THC, il CBD non ha gli effetti psicoattivi che molti associano allo sballo tipico della cannabis.

Questo articolo spiega meglio le differenze tra CBD e THC.

THC vs CBD: Qual è la differenza tra THC e CBD?

Nonostante siano entrambi cannabinoidi, il CBD e il THC interagiscono con recettori cannabinoidi leggermente diversi nel cervello di una persona.

Le prove dimostrano che il THC può legarsi ai principali recettori dei cannabinoidi in quanto ha una struttura chimica simile a quella dell’anandamide. Questa sostanza chimica appartiene a un gruppo di cannabinoidi che il corpo produce naturalmente, noti come cannabinoidi endogeni o endocannabinoidi. Grazie a questa somiglianza strutturale, il THC è in grado di interagire con questi recettori e di provocare lo sballo che si associa al consumo di cannabis a scopo ricreativo.

A differenza del THC, il CBD non crea la sensazione di sballo che si associa al consumo di cannabis. Gli esperti non sanno esattamente come il CBD interagisca con i recettori, ma ritengono che si leghi in modo diverso dal THC. Invece, il CBD potrebbe aumentare gli effetti di altri cannabinoidi o legarsi ad altri recettori che i ricercatori non hanno ancora scoperto. In alcune formulazioni, il THC e il CBD possono essere combinati per sfruttare i benefici terapeutici del CBD e gli effetti psicoattivi del THC in modo controllato. Queste combinazioni sono spesso utilizzate nella terapia medicinale.

Da dove provengono?

Sia il CBD che il THC sono naturalmente presenti nelle piante di cannabis. Tuttavia, specie diverse di queste piante possono contenere livelli diversi di cannabinoidi. Per esempio, quando una persona assume una versione di cannabis terapeutica a prevalenza di CBD, utilizza CBD proveniente dalla canapa, che è una varietà specifica della pianta Cannabis sativa.

La differenza principale tra la canapa e le altre piante di cannabis è la quantità di THC. Il Farm Bill 2018 Trusted Source considera canapa le piante di C. sativa con meno dello 0,3% di THC. Altre varietà contengono in genere più THC e meno CBD. Un’analisi del 2016 rileva che la potenza media delle piante di cannabis è aumentata da circa il 4% nel 1995 al 12% nel 2014. Dal 2001 al 2014, i livelli medi di CBD sono diminuiti dallo 0,28% a meno dello 0,15%. Mentre abbiamo esaminato le distinzioni tra THC e CBD, ricerche future continueranno a rivelare nuovi scenari terapeutici e impatti, offrendoci una visione sempre più chiara del loro ruolo nella salute umana. Sarà essenziale rimanere informati sulle scoperte in evoluzione per prendere decisioni consapevoli e sostenere politiche più informate sull’uso di questi composti unici.

Prova i nostri prodotti e facci sapere che ne pensi nei commenti! 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
Ciao,
vorrei informazioni sui vostri prodotti !