Olio di CBD e Olio di Canapa: Quali sono le differenze?

Olio di CBD e Olio di Canapa: non sono lo stesso prodotto!

Hai mai sentito parlare di olio di CBD e olio di canapa come se fossero la stessa cosa? Bene, è importante sapere che ci sono differenze significative tra i due.

Negli ultimi anni, studi scientifici importanti hanno evidenziato il potenziale terapeutico considerevole del CBD, suscitando interesse tra i consumatori per i derivati della canapa e aumentando la domanda di prodotti specifici e informazioni più chiare. In questo articolo, vogliamo dissipare un equivoco comune che coinvolge l’olio di CBD e l’olio di canapa: non sono la stessa cosa!!! Questi due prodotti hanno caratteristiche molto diverse e non dovrebbero essere confusi.

L’olio di CBD, o CBD oil, è un composto estratto dalla biomassa di Cannabis Sativa L., mentre l’olio di canapa viene prodotto utilizzando solo i semi delle piante di genere maschile. Di conseguenza, le proprietà nutrizionali dei due composti e i benefici che apportano all’organismo sono notevolmente diversi. I semi di canapa non contengono CBD, ma sono ricchi di acidi grassi omega 3 e omega 6, che sono fondamentali per la salute. Al contrario, l’olio di CBD contiene quantità significative di CBD, con alcune formulazioni che presentano percentuali molto elevate. Questa sostanza ha numerosi benefici per l’organismo e può essere utilizzata anche a fini medici.

Conoscere queste differenze è essenziale per scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze e fare un uso adeguato di esso. Passiamo ora a esaminare le differenze tra l’olio di CBD e l’olio di semi di canapa.

Olio di canapa

L’olio di canapa è un prodotto sano, sicuro e ricco di nutrienti essenziali che può essere utilizzato tranquillamente. Una delle principali differenze tra l’olio di canapa e l’olio di CBD sta nell’origine del prodotto: il primo viene estratto dai semi della cannabis, mentre per produrre l’olio di CBD viene utilizzata l’intera pianta, comprese foglie e fiori. L’olio di canapa è un ottimo integratore alimentare e fornisce un apporto unico di acidi grassi omega 3 e omega 6, con un rapporto di 3:1. Ma le sue qualità non si limitano a questo.

Cos’è l’olio di canapa?

L’olio di semi di canapa viene estratto dai semi della pianta di Cannabis sativa L. Ha tipicamente un colore verde, che può variare da tonalità chiare a tonalità più intense. Di solito, viene sottoposto a raffinazione per migliorarne la conservazione, un processo che lo rende più chiaro e può alterarne le proprietà nutrizionali. L’olio di canapa ha un aroma delicato e un sapore leggermente fruttato, simile a quello delle nocciole.

I semi di Cannabis sativa sono ricchi di oli e contengono circa il 30% di grassi. Questo derivato della cannabis è particolarmente apprezzato per il suo profilo nutrizionale, che include una buona concentrazione di vitamina D, vitamine del gruppo B e acidi grassi omega-6 e omega-3Inoltre, fornisce acido gamma-linolenico e diversi antiossidanti. Nonostante sia estratto dalla pianta di cannabis, l’olio di canapa è quasi privo di cannabinoidi e non produce alcun effetto psicoattivo o sballo.

Usi dell’olio di canapa

L’olio di canapa è principalmente apprezzato per il suo profilo nutrizionale e viene utilizzato come condimento in cucina per apportare acidi grassi essenziali e acido linoleico. È efficace anche come integratore alimentare per coloro che soffrono di problemi dermatologici come dermatite atopica o eczema.

L’olio di canapa ha anche diverse applicazioni industriali e domestiche: può essere utilizzato per trattare il legno come solvente per vernici o come impregnante, rende più robusto il gesso, è un combustibile naturale, funziona come lubrificante e viene utilizzato come plastificante nella produzione di materiali plastici. Grazie alle sue proprietà benefiche per la pelle, è un ingrediente comune in detergenti, saponi e cosmetici. L’olio di canapa viene anche utilizzato nell’industria tessile per la produzione di fibre tessili, scarpe e abbigliamento. Il prezzo dell’olio di canapa può variare a seconda del metodo di produzione e della qualità.

Come viene prodotto l’olio di canapa?

A differenza dell’olio di CBD, l’olio di semi di canapa viene estratto solo dai semi della pianta di canapa. Le foglie, il fusto e i fiori, che sono ricchi di fitocannabinoidi, vengono esclusi durante il processo di raccolta dei semi. Esistono due principali metodi di estrazione per i semi di canapa: spremitura a freddo e spremitura a caldo.

Olio di CBD

I benefici dell’olio di CBD sono noti da tempi antichi e questo prodotto è disponibile in diverse formulazioni, differenziandosi per purezza e presenza di altri fitocannabinoidi. L’olio di CBD full spectrum contiene tutte le molecole presenti nella cannabis, inclusi piccole quantità di THC, mentre l’olio di CBD broad spectrum ha tutte le componenti della pianta, escluso il THC.

Ma per comprendere appieno le qualità dell’olio di CBD, è fondamentale capire cos’è il CBD. Il CBD, o cannabidiolo, è un componente della cannabis, estratto dall’intera pianta, compresi foglie e fiori. A differenza del THC, non ha effetti psicotici e non altera la percezione. Le piante utilizzate per produrre l’olio di CBD sono selezionate per la loro alta percentuale di CBD. Questo prodotto naturale ha un colore verde/marrone che varia in intensità a seconda della raffinazione.

Grazie agli studi scientifici sugli effetti benefici del CBD per l’organismo, l’olio di CBD è diventato popolare tra milioni di consumatori e viene utilizzato sia in cosmesi che in campo medico.

Come si utilizza l’olio di CBD?

L’olio di CBD può essere utilizzato in molteplici applicazioni: può essere applicato localmente sulla pelle (leggi questo articolo per scoprire i benefici del CBD per la pelle!), assunto per via sublinguale.      A livello topico, viene utilizzato nei cosmetici o nei detergenti per il corpo, lenendo gli stati infiammatori e idratando la pelle. Assunto per via orale, agisce rapidamente contro l’infiammazione e il dolore, distribuendosi nell’apparato circolatorio. L’olio di CBD può anche essere integrato nella propria alimentazione  per migliorare il proprio benessere generale. Inoltre, l’olio di CBD può essere somministrato agli animali domestici per ridurre le infiammazioni e gestire eventuali dolori (qui potete trovare l’olio di CBD Pet).

Come viene prodotto l’olio di CBD?

Per ottenere olio di CBD, è necessario partire da materiale vegetale ricco di CBD. Esistono diverse tecniche per estrarre l’olio di CBD dalla cannabis, ciascuna con vantaggi e svantaggi.                  Dopo l’estrazione dalla pianta e la rimozione del solvente, l’olio di CBD può essere raffinato e trasformato in una varietà di prodotti per il consumo: commestibili, tinture, oli per vaporizzatori, prodotti topici, bevande e altro ancora.

L’obiettivo dell’estrazione è rendere disponibile il CBD e altri componenti benefici della pianta (come i terpeni) in una forma altamente concentrata. Poiché i cannabinoidi sono naturalmente oleosi, separare il CBD dal materiale vegetale produrrà un olio denso e potente. La consistenza e la purezza dell’olio dipendono principalmente dal metodo utilizzato per l’estrazione.

Quali sono i suoi benefici?

L’olio di CBD è noto per i suoi benefici nel ridurre le infiammazioni e i dolori cronici, lenendo i dolori più intensi e combattendo l’ansia. In poche parole, il CBD ripristina l’omeostasi (il naturale equilibrio del corpo). Agisce nel sistema endocannabinoide attivando due dei suoi recettori principali (noti come CB1 e CB2), i quali regolano l’umore, la temperatura, le funzioni cognitive e la riparazione muscolare. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, studi preliminari mostrano che l’olio di CBD potrebbe anche essere utilizzato per trattare o migliorare le seguenti aree:

  • Dolore acuto e cronico
  • Crisi epilettiche dovute all’epilessia e condizioni correlate
  • Disturbi d’ansia, depressione e disturbo da stress post-traumatico
  • Condizioni e malattie psichiatriche e neurologiche
  • Infiammazione
  • Salute digestiva
  • Gestione del peso
  • Stress
  • Condizioni cardiovascolari, come ipertensione, malattie cardiache e ictus
  • Condizioni cardiovascolari indotte dallo stress
  • Salute della pelle 
  • Insonnia
L’olio di CBD è legale?

Si! In Italia, i prodotti a base di CBD sono regolamentati dalla legge 242 del 2016, che ammette la produzione e la commercializzazione di canapa sativa L. e dei suoi derivati. Sono legali i prodotti con un contenuto di THC inferiore allo 0,5%, mentre non ci sono limitazioni per il contenuto di CBD. Noi di NativaCBD testiamo ogni lotto di olio in laboratorio per assicurare la sua purezza e potenza. Ci impegniamo a fornire un prodotto sicuro ed efficace, rispettando sia l’ambiente che la salute dei nostri clienti.

L’olio di CBD di NativaCBD

Per chi è interessato a sperimentare i molteplici benefici dell’olio di CBD, vi invitiamo a esplorare la nostra vasta selezione di prodotti disponibili sul nostro sito. Scegliete tra le varie formulazioni e concentrazioni per trovare quella più adatta alle vostre esigenze. La nostra gamma di oli di CBD di alta qualità, ottenuti da processi di estrazione avanzati e da materie prime selezionate con cura, vi garantisce un’esperienza sicura e soddisfacente. Approfittate dei benefici terapeutici e del benessere che l’olio di CBD può offrire acquistando ora sul nostro sito

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
Ciao,
vorrei informazioni sui vostri prodotti !