La legalizzazione della Cannabis in Germania

La legalizzazione della Cannabis in Germania

L’approvazione storica della legalizzazione della cannabis in Germania sta per trasformare il panorama delle politiche sulle droghe in Europa. Un feroce dibattito sulla decriminalizzazione della cannabis infuria da anni in Germania, con gruppi di medici che esprimono preoccupazioni per i giovani e i conservatori che sostengono che la liberalizzazione alimenti l’uso di droghe. Il 23 Febbraio 2024, con un voto schiacciante del Bundestag, è stata approvata una nuova legge, che prevede la legalizzazione del possesso e della coltivazione di cannabis con THC per uso personale, segnando un importante passo avanti nella lotta contro il mercato nero e nell’educazione pubblica.

Come funzionerà la vendita di cannabis?

A partire dal 1° Aprile, gli adulti tedeschi avranno il diritto di possedere fino a 50 grammi di cannabis per consumo personale e di coltivare fino a tre piante. A partire dal 1° Luglio la vendita avverrà tramite associazioni di coltivazione autorizzate, conosciute come “club della marijuana” o Cannabis club, che opereranno in modo simile alle associazioni di cannabis presenti in Spagna. Le associazioni di coltivazione autorizzate si occuperanno della distribuzione della sostanza a prezzi accessibili, garantendone la qualità

La legalizzazione della cannabis in Germania si limita all’uso personale e non include la vendita al dettaglio come avviene nei dispensari di cannabis negli Stati Uniti o nei coffeeshop ad Amsterdam. Nel corso dei prossimi anni, il governo vuole valutare l’impatto della nuova legge e, alla fine, introdurre la vendita regolamentata della cannabis. Leggi questo articolo per scoprire di più.

Gli obiettivi della legge

Secondo il ministero della Salute, l’obiettivo principale di questa legge è proteggere la salute pubblica. Le restrizioni applicate ai cannabis club, insieme a una rigorosa campagna educativa, mirano a informare i consumatori sugli effetti e sui rischi della cannabis. Inoltre, il Ministro Lauterbach ha enfatizzato che questa iniziativa segna un “cambiamento a lungo termine nella politica tedesca sulle sostanze stupefacenti” e mira a contrastare il traffico illegale di cannabis nel paese, prevenire la tossicità di prodotti manipolati in modo non regolamentato e ridurre l’accesso dei giovani ad altre sostanze più dannose. Questo approccio equilibrato riflette una nuova era di politiche sulle droghe incentrate sulla prevenzione e sull’educazione.

Quali restrizioni esisteranno?

La quantità di cannabis che sarà consentita detenere in Germania sarà soggetta a restrizioni specifiche. I cannabis club, ad esempio, saranno soggetti a severe limitazioni, con un massimo di cinquecento membri ammessi (che devono essere maggiorenni e residenti in Germania). Solo individui con “affidabilità verificata” saranno autorizzati a gestire questi cannabis club e il consumo all’interno di tali locali sarà proibito. Questi club non potranno fare pubblicità e i loro membri avranno un limite di 25 grammi di marijuana al giorno e 50 grammi al mese

Per gli adulti sotto i 21 anni, il limite sarà di 30 grammi. Non sarà permessa la vendita libera di marijuana in negozi di qualsiasi tipo, headshop o grow shop. Inoltre, il governo ha pianificato di lanciare una campagna educativa per informare sulle conseguenze e i rischi associati all’uso della cannabis. La legge vieta il consumo di cannabis nelle vicinanze di scuole, asili e parchi giochi durante il giorno, con un’area ristretta per il consumo a 100 metri di distanza.

A costumed cannabis supporter holds a banner against prohibition during the annual Hemp Parade on August 12, 2023 in Berlin, Germany

Sostegno e Critiche

Nei negoziati abbiamo concordato un cambiamento di paradigma nella politica sulle droghe verso la cannabis psicoattiva, riconoscendo espressamente la realtà sociale”, hanno dichiarato i portavoce del Partito Socialdemocratico (SPD), dei Verdi e del Partito della Libertà (FDP) della Germania. L’iniziativa ha ricevuto un ampio sostegno con 407 voti a favore, 226 contrari e quattro astensioni. 

Nonostante il largo sostegno, ci sono state critiche da parte di alcuni politici e esperti. Alcuni sostengono che la legalizzazione potrebbe banalizzare l’uso della cannabis e portare a gravi conseguenze per la salute pubblica. Tuttavia, la maggioranza dei legislatori ritiene che la nuova legge sia un passo avanti verso politiche sulle droghe più umane ed efficaci.

Che impatto ha avuto questa notizia in Italia?

La foglia di marijuana proiettata su facciata della Camera - RIPRODUZIONE RISERVATA
A seguito dell’approvazione della legge in Germania, il 24 Febbraio l’associazione Meglio Legale ha proiettato una foglia di marijuana sulla facciata di Montecitorio per sensibilizzare sull’importanza della legalizzazione della cannabis in Italia, seguendo l’esempio della recente legge tedesca che ne permette l’uso personale e la coltivazione. Quest’azione fa parte della campagna Io Coltivo, promossa da diverse realtà politiche e civili, che ha l’obiettivo di raccogliere firme per una proposta di legge simile nel nostro paese. Riccardo Magi, segretario di +Europa, ha sottolineato l’opportunità offerta dalla legalizzazione della cannabis in Germania e ha invitato a sostenere le proposte di legge già presentate, ribadendo la possibilità di firmare per l’iniziativa popolare Io Coltivo.

Conclusioni

La legalizzazione della cannabis in Germania rappresenta un momento storico per il paese e per l’Europa nel suo complesso. Con un approccio olistico che bilancia la regolamentazione con l’educazione, la Germania sta aprendo la strada a politiche sulle droghe più progressiste e orientate alla salute. E tu, che ne pensi? Facci sapere nei commenti! 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
Ciao,
vorrei informazioni sui vostri prodotti !