CBD e Yoga? Preparati alla giornata mondiale dello Yoga

“Lo yoga è un processo di rimozione del dolore – il dolore dal corpo, dalla mente e dalla società.”

– Amit Ray, Yoga: La scienza del benessere

21 Giugno: Giornata mondiale dello Yoga

La Giornata mondiale dello yoga si celebra il 21 giugno per coincidere con il solstizio d’estate, il giorno in cui, secondo la tradizione indù, Shiva iniziò a diffondere i suoi insegnamenti. Nel 2014, l’Assemblea Generale dell’Onu ha ufficialmente riconosciuto la Giornata mondiale dello yoga, sottolineando che lo yoga promuove un approccio olistico alla salute e al benessere. L’Onu ha affermato che una maggiore diffusione dei benefici dello yoga potrebbe contribuire significativamente a migliorare la salute globale.

Quest’anno, per la giornata mondiale dello yoga, esploriamo un alleato naturale che può potenziare la tua esperienza yoga: il CBD (cannabidiolo). Il CBD è un composto naturale derivato dalla pianta di cannabis, noto per i suoi numerosi benefici per la salute. Continua a leggere questo articolo per scoprire come il CBD può integrarsi nella tua pratica yoga quotidiana, arricchendo la tua esperienza e portando la tua salute e il tuo benessere a nuovi livelli. 

CBD e Yoga

Lo yoga affonda le sue radici nell’antica India e ha sempre riguardato molto più delle semplici posizioni fisiche. È una pratica che promuove l’armonia tra mente, corpo e anima. La respirazione ritmica, le asana concentrate e la consapevolezza meditativa si combinano per offrire un’esperienza che rinnova e centra. Ora, immagina di intensificare questa esperienza con l’aggiunta di CBD

Considerando che il CBD può favorire il rilassamento, integrarlo nella tua routine di yoga sembra una combinazione perfetta. Durante il passaggio da una posizione all’altra, il CBD potrebbe alleviare la tensione, permettendoti di approfondire ogni asana. Come menzionato nell’articolo su CBD e mindfulness, gli effetti calmanti del CBD potrebbero anche amplificare l’aspetto meditativo dello yoga, aiutando chi lo pratica a raggiungere uno stato di consapevolezza più profondo.

In sostanza, sia lo yoga che il CBD enfatizzano l’importanza dell’equilibrio. Mentre lo yoga mira a bilanciare le nostre energie e allineare i chakra, il CBD si propone di equilibrare i nostri sistemi interni. Leggi questo articolo di Vice per scoprire come la giornalista Emily Weitz descrive la sua esperienza nella pratica dello yoga con l’aggiunta del CBD. Ma quali sono esattemente i benefici del CBD per la tua pratica di yoga?

Ecco sei modi in cui il CBD può migliorare la tua pratica di yoga:
  1. Favorisce il rilassamento: La calma che ti avvolge mentre dispieghi il tappetino da yoga è senza pari. Tuttavia, per alcuni, il peso dello stress quotidiano può ostacolare questa tranquillità. Ecco dove entra in gioco il CBD. Aiutando il corpo a mantenere livelli sani di stress percepito, il CBD può aiutarti ad immergerti più profondamente nella sensazione di relax. Questo può aiutarti a stabilirti comodamente nelle posizioni e a gustare la serenità degli stati meditativi.
  2. Allevia la tensione: Interagendo con i nostri endocannabinoidi naturali e i recettori dei cannabinoidi presenti nel sistema endocannabinoide (ECS), il CBD può aiutare a lenire temporaneamente la tensione, migliorando l’esperienza dello yoga. La sinergia tra lo yoga, che si concentra sul rilascio della tensione attraverso allungamenti e posizioni, e la capacità del CBD di lavorare con l’ECS, può rendere ogni sessione di yoga un’esperienza più rivitalizzante.
  3. Migliora la flessibilità e il movimento: Ogni praticante di yoga, che sia un principiante o un yogi esperto, conosce il valore della flessibilità e del movimento fluido. Il CBD può favorire una sana funzionalità generale delle articolazioni e dei muscoli, interagendo con i recettori dei cannabinoidi presenti nei nostri muscoli e tessuti. Questo si traduce in una pratica yoga più fluida, permettendo ai praticanti di eseguire le sequenze con facilità, trovando profondità negli allungamenti e vivendo pienamente l’essenza di ogni posa.
  4. Aumenta la concentrazione e la consapevolezza: Una parte significativa della magia dello yoga risiede nel momento presente: le profonde inalazioni, le esalazioni consapevoli e la piena consapevolezza di ogni movimento. Favorendo una sensazione di centratura mentre supporta il lavoro degli endocannabinoidi nel cervello, il CBD può arricchire l’aspetto meditativo dello yoga, aiutando i praticanti a immergersi più profondamente nella consapevolezza e a connettersi realmente con il presente.
  5. Favorisce il recupero dopo lo Yoga: Aiuta il corpo a recuperare dopo una sessione intensa, preparandoti per la prossima pratica. Interagendo con il nostro sistema endocannabinoide, il CBD può contribuire a ridurre l’infiammazione, accelerando così il processo di recupero e consentendoti di tornare in azione più rapidamente.
  6. Eleva l’umore: L’essenza stessa dello yoga ruota attorno a elevare lo spirito e nutrire la positività. Il CBD può contribuire a mantenere un umore positivo poiché collabora con i nostri neurotrasmettitori e con gli endocannabinoidi produttori di benessere come l’anandamide. Quando combinato con le posture di yoga che migliorano l’umore, il CBD può ulteriormente elevare lo spirito, trasformando ogni sessione di yoga non solo in un esercizio fisico, ma in un’esperienza olistica che eleva mente, corpo e anima.
In che momento assumere CBD?

Per esplorare gli effetti di questo cannabinoide specificamente sulla tua pratica dello yoga, consigliamo di assumere il prodotto al CBD scelto circa mezz’ora prima di iniziare una sessione di yoga. Questo perché il CBD impiega tra i 20 minuti e un’ora per fare effetto, a seconda del metodo di assunzione scelto.

Inoltre è possibile assumere il CBD subito dopo la pratica dello yoga, per alleviare possibili dolori muscolari indotti dall’esercizio. Le proprietà curative del CBD sono note per ridurre il dolore muscolare, i dolori corporei e l’infiammazione. Sia che venga assunto oralmente o applicato topicamente, il CBD offre una forma di sollievo più naturale rispetto a molti altri prodotti come integratori proteici o unguenti riscaldanti. Questo significa che aggiungere qualche goccia di olio di CBD al tuo frullato post-yoga ti farà tornare sul tappetino senza problemi il giorno dopo? Beh… sì!

Se preferisci una preparazione più anticipata, puoi integrare il CBD nella tua routine serale. Ad esempio, bevendo una tisana calda al CBD prima di andare a letto, permetterai al CBD di agire durante la notte. Il CBD è noto per le sue proprietà benefiche per il sonno, contribuendo al ripristino del sistema immunitario, nervoso, scheletrico e muscolare, essenziali per mantenere l’umore, la memoria e altre funzioni cognitive. Tutto ciò ti preparerà in modo ottimale per la pratica yoga del giorno seguente.

Per quanto riguarda il dosaggio di CBD, ti consigliamo di iniziare da un basso dosaggio e man mano incrementarlo per “costruire” la tua tolleranza.

Celebra la giornata mondiale dello Yoga con NativaCBD

Quindi, mentre ti prepari per la tua sessione di yoga, considera l’aggiunta dei nostri prodotti CBD alla tua routine per trasformare la tua pratica in un completo trattamento di benessere. Lascia che il CBD diventi il tuo alleato nella ricerca della tranquillità e nell’approfondire la connessione tra mente, corpo e spirito. Scopri l’ampia gamma di prodotti CBD sul sito di NativaCBD e trova quello più adatto a te per arricchire la tua pratica yoga. Namaste!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
Ciao,
vorrei informazioni sui vostri prodotti !